SERGE LUTENS viaggia molto, scopre cosí il Marocco, poi il Giappone. Questi due paesi, con culture così ricche e diverse, si riuniranno in lui consolidando il suo modo di vedere e di sentire. Se ne ricorderà qualche anno dopo, nel 1980, quando firmerà con Shiseido una collaborazione.

Nel 1982, per lo stesso marchio, crea "Nombre Noir", il suo primo profumo, con una veste in nero lucido su nero opaco, un concetto che prefigura i codici onnipresenti degli anni '90. Se è vero che questo primo profumo segna gli anni '80, è con la creazione di "Féminité du bois" e di "Les Salons du Palais Royal", nel 1992, con le sue decorazioni oniriche, che Serge Lutens afferma la sua prima vera rivoluzione olfattiva nel campo dei profumi.

Seguono "Ambre sultan" e"Tubéreuse criminelle"… da allora divenuti dei must, che scrivono una nuova pagina nella Storia delle fragranze. Seguito logico: nel 2000 Serge Lutens crea un marchio che porta il suo nome e impone più che mai il suo stile senza compromessi.

Le sue innovazioni in questo settore saranno ricompensate da vari premi prestigiosi, tra cui numerosi FIFI awards della Fragrance Foundation.